Macchina contabile Audit 302

Riproduzione vietata


Dopo le prime, limitate esperienze con le contabili degli anni ’30 e ’40, l’Olivetti entra decisamente in quest’area di prodotto alla metà degli anni ’50, dapprima con la Audit 202, che consente solo elaborazioni numeriche e poi con la Audit 302 (1956), contabile alfanumerica, dotata quindi anche di tastiera alfabetica. La macchina dispone di 2 totalizzatori e prevede la possibilità di impostare meccanicamente, azionando dei cursori, 4 diversi programmi predefiniti.

Altre foto

Fotogallery  

Slide Show